Comune di

Valderice

LA CITTA'

Situata in collina, tra Trapani e il Monte Erice, è un luogo panoramico e di villeggiatura molto amato dai trapanesi sia per la tranquillità che per l'aria salubre che vi si respira. Il paese è sempre stato un fiorente centro agricolo. Oggi, esplorando la zona, si possono scoprire, tra verdi distese di olivo e di vite, ville signorili e bagli antichi con ricchi giardini. Immerso nel verde della pineta comunale, il teatro all'aperto, creato in una cava dismessa, si anima durante la stagione estiva con manifestazioni culturali di rilievo. Altri eventi che interessano il territorio sono la Cronoscalata del Monte Erice (maggio), la Bibbia nel Parco (Natale) e la sfilata di carri allegorici (Carnevale). Raggiungendo il litorale, che si snoda tra baie rocciose e piccole spiagge, s'incontra l'antica Tonnara di Bonagia, la cui torre ospita un piccolo Museo delle attività legate alla pesca e alla lavorazione del tonno.

STORIA

La storia del paese si lega inestricabilmente a quella di Erice: da sempre punto di transito per giungere al più famoso Monte San Giuliano, Valderice ha assistito al passaggio di tutte le dominazioni che si sono succedute nella zona (Elimi, Punici, Latini, Arabi). Sembra che Virgilio abbia tratto spunto dai panorami che si possono godere da qui per alcune descrizioni dell'Eneide. Il centro agricolo si sviluppa nel XVIII secolo intorno alle contrade di San Marco e Paparella. Nell'Ottocento diviene meta di villeggiatura della nobiltà trapanese ed ericina: a questo periodo risalgono le belle ville che si possono ammirare ancora oggi. Nel 1955 Valderice diventa Comune autonomo. La sua posizione, insieme periferica e centrale rispetto a Trapani, l'ha eletta di recente a luogo di residenza di chi preferisce la campagna alla vita di città.

PAESAGGIO

Valderice si sviluppò in una sella naturale del Monte Erice, in un'area panoramica ricca d'acqua e piccoli laghetti, che divenne ben presto un vero e proprio reticolo di sentieri e antiche trazzere presso cui, per il clima mite e la ricca vegetazione, sorsero ben presto insediamenti di grande pregio: i caratteristici bagli seguiti dopo dalle innumerevoli ville del Sette-Ottocento che arricchiscono i paesaggi tra i due versanti del Monte Erice, a nord verso Bonagia e Lido Valderice, a sud verso le colline interne della provincia. Tra i tanti punti panoramici vi suggeriamo il Parco Urbano di Misericordia, in cui percorrendo i sentieri immersi nel verde o sostando in apposite aree attrezzate, respirando un'aria salubre, potrete ammirare uno splendido scorcio sul litorale con le sue acque blu intense e con la sagoma del Monte Cofano che si proietta sul mare.

Play Video

NATURA

La formazione vegetale più interessante si trova nella parte nord orientale del territorio comunale che risale verso il Monte Erice nella quale è presente una formazione a prevalenza di frassino, un tempo coltivato per l'estrazione della manna, consorziato con essenze arboree da frutto quali il noce, il ciliegio selvatico, l'alloro, il viburno, il bagolaro, il pino domestico, il pino d'Aleppo, il cipresso e il leccio. Un marcato aspetto di naturalità si evidenzia dove il sottobosco si fa più rigoglioso, costituito da arbusti come il rovo, il biancospino, il prugno selvatico, la ginestra comune, l'osiride, il sommacco, la rosa canina, la ginestra spinosa, il pero selvatico. Nell'intero territorio i rapaci che è facile potere osservare sono il gheppio e la poiana.

TRADIZIONI

Bonagia, insieme con Favignana, era uno dei principali poli della provincia in cui si svolgeva la mattanza (dallo spagnolo matar, uccidere), la pesca del tonno. Si trattava di una pesca peculiare in cui convergevano fede, ritualità e folklore. A Bonagia, a testimonianza di questa antica tradizione, rimangono la vecchia tonnara, il piccolo museo e una sagra sui prodotti legati al tonno. Se nel frattempo nuove tradizioni sostituiscono quelle antiche, Valderice conserva più di altri centri l'abitudine alle sue manifestazioni che si ripetono regolarmente ormai da decenni (il carnevale, la cronoscalata, le numerose sagre, antiche processioni, concerti, fiere rurali, ricche manifestazioni estive, etc).

EVENTI RELIGIOSI

La popolazione locale è molto legata alla Madonna della Misericordia. La tradizione vuole, infatti, che nel luogo in cui oggi sorge il santuario si trovasse un'edicola sacra della Vergine dai poteri miracolosi. Il sito era meta di pellegrinaggi sin dal secolo XVII e la chiesa attuale sembra sia sorta proprio in segno di devozione e ringraziamento alla Vergine da parte della cittadinanza. Un'icona della Madonna viene ancora oggi portata in processione nel mese di settembre. Un'altra seguita processione, quella del Crocifisso, si svolge per le vie del paesino a Bonagia nel mese di luglio. Nel giorno dell'Ascensione si svolge invece la caratteristica “fera” in cui vengono venduti prodotti locali e mercanzie varie, anche se ormai non più famosa come nello scorso secolo, quando era di grande richiamo per tutto l'Agro Ericino.

ARTE

Di solito sono le chiese a custodire i maggiori tesori d'arte: Valderice non fa eccezione e tra le opere maggiori si segnalano all'interno del Santuario di Maria Santissima della Misericordia diversi affreschi del XVIII secolo attribuiti al pittore Domenico La Bruna, come la Crocifissione e la Natività. Nello stesso edificio è conservata una preziosa tela raffigurante la Madonna della Misericordia, figura cui la popolazione locale è particolarmente devota, opera del XVII secolo del pittore trapanese Andrea Carreca, mentre nell'omonima chiesa in frazione San Marco, viene custodita la statua in legno raffigurante la Madonna della Purità realizzata nella seconda metà dell'Ottocento da Pietro Croce, illustre scultore ericino.

MONUMENTI

Valderice conserva ville bellissime, realizzate dalla nobiltà trapanese ed ericina, e numerosi bagli, tipiche costruzioni del trapanese: architetture rurali fortificate costituite da diversi corpi che si affacciano su un cortile interno. Il suggestivo Santuario di Maria Santissima della Misericordia, sorge nel sito in cui si trovava un'edicola della Madonna dai poteri miracolosi edificato tra il XVII e il XVIII secolo. Interessante è, poi, l'Arco del Cavaliere, nell'omonima località; ciò che rimane di un'antica cappella a pianta quadrata destinata ad ospitare il quadro della Madonna di Custonaci durante i suoi trasporti tra Custonaci e Erice. Merita infine una visita la suggestiva Torre della tonnara di Bonagia, edificio del XVI-XVII secolo, oggi piccolo museo della contigua tonnara. Il Molino Excelsior, oggetto di un recente restauro, è infine un complesso di edifici adibiti a molitura che funzionò fino alla fine degli anni '60.

MUSEI

Il Museo della Tonnara, a Bonagia, presenta un'esposizione di reperti archeologici rinvenuti nelle acque vicine. Un'altra sezione illustra, attraverso strumenti originali e plastici, il lavoro dei tonnaroti e le fasi della mattanza. La Biblioteca Comunale, intitolata a Francesco De Stefano (illustre cittadino che nel Novecento dedicò la propria vita alla ricerca storica), si trova nella via principale della città e ospita un catalogo di più di 15.000 volumi. Di richiamo culturale è il Molino Excelsior a San Marco che verrà presto adibito a sede museale della lavorazione del grano.

ENOGASTRONOMIA

Valderice è sempre stato un centro a vocazione agricola. Nelle sue campagne, particolarmente fertili, si coltivano soprattutto viti e olivi (da cui si ricavano ottime qualità di vino e di olio), ma anche ortaggi e cereali. Spontanee crescono le piante dei fichi d'India i cui frutti più pregiati, chiamati in dialetto bastarduna, sono particolarmente succosi. Tra i piatti tipici, segnaliamo il pane cunzato (pane fresco di forno a legna condito con olio, sale, origano, pomodoro, acciuga e tuma) e i dolci a base di ricotta tipici del trapanese, tra cui le cassatelle (sfoglie fritte ripiene di ricotta condita con cannella, zucchero e cioccolato). Nel litorale tra Bonagia e Lido Valderice sorgono diversi ristoranti specializzati nella cucina di pesce pescato nelle acque antistanti.

MANIFESTAZIONI

In estate, nel teatro all'aperto San Barnaba, ricavato da una cava in mezzo all'omonima pineta, viene proposto un ricco calendario di rappresentazioni teatrali e cinematografiche. Di grande richiamo culturale e turistico anche l'itinerante rassegna estiva di intrattenimenti musicali classici, lirici e jazzistici: Ville Bagli & Musica. In primavera si tiene la Cronoscalata del Monte Erice: automobili da corsa si sfidano lungo il tortuoso percorso che conduce da Valderice a Erice. Nel periodo natalizio, nel Parco di Misericordia si svolge la Bibbia nel Parco, in cui vengono illustrati, attraverso quadri statici viventi, episodi tratti dal Testo Sacro. Nei giorni di Carnevale, le strade del paese si animano con sfilate dei caratteristici carri allegorici. Numerose sono le sagre che durante tutto l'anno popolano le diverse contrade: quella della salsiccia a Ragosia; a Natale quella delle sfingi a San Marco.

TEMPO LIBERO

Valderice e i suoi dintorni offrono diversi centri specializzati nella pratica sportiva, e nelle frazioni dell'agro non è difficile infatti trovare palestre, campi di calcio e di tennis, campi di atletica e di bocce. L'area verde di Misericordia offre la possibilità di effettuare jogging in sentieri attrezzati, immersi nel verde e circondati da splendidi panorami. La popolazione valdericina è particolarmente attiva e benché non sia un Comune popoloso, durante tutto l'anno, si contano sempre numerose manifestazioni ed iniziative; quelle sportive vengono svolte presso gli impianti di Misericordia, di Fico e di Bonagia, oltre che nel rinomato campo da tennis presso la Villa Comunale.

Impostazioni Privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

NOMECOOKIE [Propietario]: _____ (Durata: ____)

Preferenze

I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi. Alcune richieste di annullamento potrebbero non andare a buon fine a causa delle impostazioni dei cookie del proprio browser.

NOMECOOKIE [Propietario]: _____ (Durata: ____)

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi. Alcune richieste di annullamento potrebbero non andare a buon fine a causa delle impostazioni dei cookie del proprio browser.

NOMECOOKIE [Propietario]: _____ (Durata: ____)

Non Classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali. Alcune richieste di annullamento potrebbero non andare a buon fine a causa delle impostazioni dei cookie del proprio browser.

NOMECOOKIE [Propietario]: _____ (Durata: ____)